Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home

Assemblea annuale dei soci 2018

E-mail Stampa

"Naturalmente la nostra attività è costellata anche da una miriade di gesti e impegni personali che sono da stimolo reciproco a ben operare con il risultato di fare continuamente crescere il nostro Gruppo.
Lo spirito di condivisione delle fatiche che anima senza distinzione Alpini, Amici e Simpatizzanti, diventa la forza motrice che ci aiuta a superare le difficoltà.
Grazie per quello che avete fatto e per quello che continuerete a fare.
Grazie e buona assemblea a tutti"

Così, alla fine della sua relazione morale (pubblicata integralmente in fondo all'articolo), il presidente onorario Antonio Scaccabarozzi, ha aperto i lavori dell'assemblea ordinaria annuale del Gruppo Alpini, lo scorso 21 gennaio 2018.

ass2018a ass2018b

Questo incontro in baita è un irrinunciabile momento d'incontro per tutti i soci, e serve a tracciare un bilancio delle attività che hanno caratterizzato l'anno appena trascorso e a discutere dei programmi che si preparano per il futuro. Ritrovarsi, in questo periodo, è anche l'occasione per alcuni soci di rinnovare la tessera dell'associazione.

L'assemblea ha avuto come prologo la numerosa partecipazione degli Alpini alla S. Messa vespertina nella chiesa Parrocchiale di Barzanò la sera precedente, in ricordo di tutti gli Alpini andati avanti. Cerimonia che è stata accompagnata dai canti della corale Lorenzo Perosi.

Come consuetudine, dopo la relazione morale del presidente onorario, ha preso la parola il capogruppo Francesco Motta, che ha esposto il nutrito panorama di iniziative portate avanti nel 2017, e ha poi tracciato il percorso che il gruppo sarà portato ad affrontare nei prossimi mesi.
Alla fine della lunga, ma doverosa relazione, il tesoriere Sergio Perego, ha presentato all'assemblea la situazione finanziaria del gruppo. Aspetto importante, in vista degli urgenti lavori di manutenzione in programma alla struttura della sede. Lavori che sono stati illustrati agli intervenuti da Stefano Cazzaniga.

È stata poi data la parola al presidente della Sezione di Lecco, Marco Magni, che ha subito voluto dare un riconoscimento al lavoro svolto dagli Alpini di Barzanò e all'entusiasmo del loro capogruppo. Magni ha poi messo l'accento sull'impegno di Giancarlo Frigerio, che ha portato la sua esperienza nel Consiglio della Sezione di Lecco. Il presidente ha poi aperto il ventaglio delle più ampie attività della Sezione: le iniziative in corso e l'operato della Protezione Civile degli Alpini.

Dopo le esposizioni delle cose fatte e dei programmi futuri, ha fatto seguito il dibattito che ha posto l'accento soprattutto sui problemi che riguardano le attività e il ruolo che gli Alpini, con i loro Amici e Simpatizzanti, potranno svolgere negli anni a venire.
Un rinfresco ha chiuso l'incontro, aperitivo al momento conviviale che si è svolto presso il ristorante Il Peschereccio di Bevera.

Qui di seguito, la relazione morale del presidente onorario Antonio Scaccabarozzi all'assemblea annuale del Gruppo Alpini di Barzanò:

Barzanò 21 Gennaio 2018

Relazione morale del presidente onorario alla assemblea annuale del Gruppo Alpini di Barzanò.

Carissimi Alpini e Amici, ancora una volta ho il piacere e l’onore di porgervi il più cordiale e fraterno saluto di benvenuto a questa nostra assemblea che rappresenta l’occasione di riflessione e bilancio sul nostro operato del 2017 e la piattaforma dalla quale lanciare le nostre iniziative future.

Un saluto e un ringraziamento particolare al nostro Presidente sezionale, Marco Magni e al consigliere sezionale Giancarlo Frigerio, che anche quest’anno ci onorano con la loro presenza rendendo particolarmente significativo questo nostro incontro.

Abbiamo aperto questa assemblea rendendo omaggio alla Bandiera per sottolineare il senso di appartenenza alla nostra Patria, che si chiama Italia, per costruire la quale nei decenni passati migliaia di persone hanno dato anche la vita nella speranza di lasciare alle generazioni successive un paese migliore.
Queste generazioni siamo noi e dobbiamo essere riconoscenti per tutto il bene che hanno fatto.
Il loro ricordo e l’esempio che ci hanno dato ci aiuti ad essere coerenti con i principi che ci animano.
Facciamo quindi un minuto di raccoglimento in loro memoria.

Permettetemi di esprimere un ricordo particolare rivolto al mio predecessore il Dott. Gaetano Fumagalli del quale ricorre il 10° anniversario della sua scomparsa.

Un affettuoso pensiero va anche ai nostri soci che, per motivi di salute, non hanno potuto partecipare a questa assemblea.
Auguriamo a loro ogni bene.

L’assemblea annuale è una delle pietre miliari della nostra attività e quasi non sembra vero che sia già passato un anno dall’ultimo nostro incontro assembleare.
E’ la stessa sensazione che si ha quando si fanno delle cose piacevoli: il tempo passa in fretta e non ci si annoia.
Se andiamo però ad analizzare tutto quanto è stato fatto e come è stato fatto, ci rendiamo conto del perchè non abbiamo avuto il tempo di annoiarci.

L’entusiasmo, la costanza e la determinazione col quale il consiglio direttivo ha portato avanti le varie iniziative ci consente di essere ben soddisfatti dei risultati raggiunti.
Nella sua relazione il nostro Capogruppo Francesco Motta, al quale va tutta la nostra gratitudine per l’impegno profuso, nell’elencare quanto fatto darà la giusta misura del volume di attività svolte.

Fra tutte vorrei ricordarne alcune che rappresentano le colonne portanti che caratterizzano il modo di operare del nostro Gruppo.
Lo spirito di collaborazione con le scuole che ci vede coinvolti nelle loro attività, alcune delle quali da noi stessi proposte, è in continua crescita impegnandoci su molti livelli sia sul piano pratico che su quello culturale.
I giovani quando vengono coinvolti in attività che richiedono la loro partecipazione sono capaci di sorprenderci con il loro interesse, le loro domande e le loro proposte.
Come associazione abbiamo molte cose da proporre, per questo dobbiamo proseguire su questa strada.

La "Festa Alpina", che rappresenta la più importante occasione di coinvolgimento dei nostri associati e simpatizzanti, dopo la pausa dello scorso anno, per rendere omaggio ai Caduti Barzanesi, sarà caratterizzata dalla mostra sulla prima guerra mondiale tratta dal libro "Sui sentieri della Grande Guerra" frutto di una laboriosa ricerca fatta da Raffaele Colombo.

La gita/pellegrinaggio in collaborazione con il CAI che ci porta a visitare i luoghi in cui si consumarono le immani tragedie della guerra diventa una importante occasione di coinvolgente riflessione.
E’ anche una piacevole occasione per fraternizzare e intrecciare nuove amicizie.

Naturalmente la nostra attività è costellata anche da una miriade di gesti e impegni personali che sono da stimolo reciproco a ben operare con il risultato di fare continuamente crescere il nostro Gruppo.
Lo spirito di condivisione delle fatiche che anima senza distinzione Alpini, Amici e Simpatizzanti, diventa la forza motrice che ci aiuta a superare le difficoltà.
Grazie per quello che avete fatto e per quello che continuerete a fare.


Grazie e buona assemblea a tutti
Antonio Scaccabarozzi

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Maggio 2018 13:31  

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°