Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home L'Alpino Informa Risoluzioni del Consiglio Verbale Assemblea annuale dei Soci gennaio 2014

Verbale Assemblea annuale dei Soci gennaio 2014

E-mail Stampa

A dovere di informazione degli Associati, si pubblica il verbale della assemblea ordinaria annuale, tenutasi in data 26 gennaio 2014 e di seguito la relazione morale del Presidente Onorario Antonio Scaccabarozzi :

VERBALE DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE DEI SOCI - 26 GENNAIO 2014

Il giorno 26 del mese di GENNAIO dell’anno 2014, alle ore 09,45, nella Sede di Barzanò, in via Guglielmo Marconi, nr. 1, in seconda convocazione, ha avuto luogo l’assemblea annuale ordinaria dei Soci.

ALL’ORDINE DEL GIORNO :
- Relazione morale del Capogruppo
-Rendiconto economico e finanziario, consuntivo anno 2013 preventiva 2014

 Assume la Presidenza dell’Assemblea ANTONIO SCACCABAROZZI Presidente Onorario il quale delega, all’incarico di Segretario, il socio Raffaele Colombo.

Sono presenti :

Marco Magni: Presidente Sezione A.N.A. Lecco
Antonio Scaccabarozzi: Presidente Onorario Gruppo A.N.A. di Barzanò
Giancarlo Frigerio: Capogruppo A.N.A. Barzanò
I Consiglieri : Motta Francesco, Redaelli Roberto, Colombo Raffaele, Perego Raffaele, Cazzaniga Stefano, Perego Sergio, Riva Valentino, Cazzaniga Marino, Salvioni Carlo, Proserpio Luigi, Colzani Anselmo, Vukmirovic Ivan, Girani Giuseppe, Rocca Marco, Frigerio Alessandro, Maggioni Luigi
Altri Soci, senza incarichi specifici : 37 Soci + 6 per delega

Il Presidente dichiara assemblea regolarmente costituita ; il Segretario, Raffaele Colombo, approva.

2014 Assemblea annuale

  • Apre l'assemblea, il Presidente Onorario Antonio Scaccabarozzi, con il benvenuto e al saluto all’adunanza, e procede alla lettura della considerevole relazione morale (allegata). Cede la parola al Capogruppo.
  • Il Capogruppo Giancarlo Frigerio, procede alla lettura della propria relazione ( allegata); si congratula per la generosa presenza degli alpini alla S. Messa in memoria di coloro che sono andati avanti, celebrata il giorno precedente ; riassume le attività e le iniziative portate a termine nel corso dell’anno e la situazione associativa.
  • Il Tesoriere Sergio Perego, presenta la relazione finanziaria, diversa e distinta nell’Attività Istituzionale e occasionale Commerciale (Festa Alpina). Dal rendiconto si evince il risultato netto della attività anno 2013, con un avanzo di € 4.238,50,che va a incremento delle disponibilità bancarie registrate al 01/01/203. Il conseguente patrimonio finanziario risultante al 01/01/2014,come da risoluzione del consiglio, viene accreditato per l’anno 2014, in parte alla attività Istituzionale, parte alla attività Commerciale e parte alle esigenze di pronta cassa. ( relazione disponibile in Segreteria, unitamente al verbale dei Revisori dei Conti)
  • Il Segretario, Raffaele Colombo, su invito del Presidente Onorario, illustra all’assemblea il significato di Attività Istituzionale e Commerciale, da cui è derivata la relazione finanziaria del Tesoriere, articolata nelle diverse voci di entrata e uscita; l’elaborazione informatica realizzata dallo stesso, è stata adottata in anticipo ed è in linea alle direttive A.N.A. Nazionali: i Gruppi Alpini, infatti, devono organizzarsi tramite un sistema contabile amministrativo chiaro e produrre, a fine anno, un esauriente rendiconto di bilancio economico della attività Istituzionale e Commerciale, appunto separate, a disposizione dei Soci e delle Autorità preposte.
  • Il Presidente Onorario presenta sommariamente un’importante l’iniziativa assunta e portata a termine dal socio Vukmirovic Ivano, al quale cede la parola.
  • Il Socio Vukmirovic Ivan, relaziona esaustivamente circa l’avvenuto recupero delle testimonianze storiche fotografiche, sin dagli albori della nascita del Gruppo Alpini e dalla guerra 1915/1918, rinvenute in Baita, per le quali ha provveduto riprodurre il tutto, ex novo, su supporto video, che occupa uno spazio tempo pari a 36 ore di visione, frammentato in 220 occasioni di iniziative storiche e, dato il notevole risultato, propone che si organizzino incontri serali a pro della memoria dei Soci e culturale della cittadinanza.
    • Il Presidente Onorario, invita alla visione di uno stralcio video, della durata di 10’, perché si comprenda il valore di quanto in argomento e propone di dare origine anche a un editoriale in occasione del 90° di fondazione del Gruppo del prossimo anno e avvalora la proposta di avviare una iniziativa di serate aperte ai Soci e cittadinanza all’insegna del tema “ come eravamo e come ora siamo..

    2014 Assemblea annualeL’assemblea è temporaneamente sospesa, per l’arrivo in adunanza del Socio PEREGO GASPARE altrimenti detto e ricordato da tutti come , il vecjo, colonna portante del Gruppo “in fuga” dalla Casa di Riposo di Ello, per assistere all’assemblea e passare una giornata con i suoi Alpini. Un grande sorriso e due seplici parole ricche di significato cume la va la baraca?, prontamente recepite e positivamente commentate dal nostro Presidente Marco Magni

    • Riprende la parola il Capogruppo Giancarlo Frigerio, rammentando sommariamente i principali appuntamenti previsti nell’anno, con l’Udienza agli Alpini della Sezione a Roma da Papa Francesco, l’adunata di Pordenone e la consolidata Festa Alpina. Invita l’assemblea a intervenire con proposte e suggerimenti.

  1. vINTERVENTI DEI SOCI

  2. vGiancarlo Frigerio, ringrazia il socio Pasetti per il dono alla Baita di una vera “penna d’aquila” che andrà a corredo di precedente dono offerti dallo stesso e di medesimo tema.
  3. vSalvioni Carlo, propone di realizzare una pergamena a ringraziamento di quegli Alpini, Amici e/o Penne Rosa che da decenni collaborano e hanno contribuito a rendere merito, in silenzio e umiltà, all’Associazione.
  4. vGaspare Perego “Rino”, considerando che il pranzo sociale si consumerà a Castello Brianza, suggerisce di portare dei fiori al Monumento all’Alpino di Castello Brianza, rammentando che, anche questo monumento è opera del nostro socio andato avanti Luigi Arri goni; la proposta viene immediatamente accolta e si provvede.
  5. vCeleste Perego, riafferma la volontà e la determinazione di affrontare le iniziative future.
  6. vSergio Perego, considerata l’iniziativa portata a termine dal socio Vukmirovic, propone serate dedicate video storici nel corso della Festa Alpina.
  7. vRaffaele Perego, suggerisce di avviare iniziative in affiancamento alle scuole e a supporto delle insegnanti nell'organizzare escursioni di un paio di giorni, con gli alunni con indispensabile accompagnamento di alcuni Alpini, con visite a tema indirizzate alla conoscenza della Grande Guerra; propone di ripercorrere i luoghi descritti nel nostro prezioso libretto storico (lasciatoci in eredità da Felice Beretta, fra le principali figure storiche della nascita del nostro Gruppo) dell’allora Comandante del Morbegno, Capitano Morelli, sull’altopiano di Asiago dove fu decimato il Battaglione: una occasione per ricordare gli Alpini del Battaglione e di Barzanò.
  8. vRaffaele Colombo, propone di mettere a disposizione una quota finanziaria sufficiente a realizzare dieci o quindici premi o buoni acquisti, avviando iniziative rivolte ai bambini e/o ragazzi delle scuole.
  9. vGiancarlo Frigerio, esterna la sua perplessità in proposito, in quanto alla conseguenza di dover sostenere costi e ridurre il patrimonio finanziario, rammentando le indiscutibili necessità manutentive della Sede, senza considerare le responsabilità a carico e le assicurazioni nei confronti dei bambini; prospetta un eventuale indirizzamento alla Linea Cadorna.
  10. vRaffaele Colombo, fa presente che l’Istituto Scolastico, in questa prospettiva, chiederebbe il contributo economico dei genitori, per cui i costi a carico Alpini sarebbero limitati; aggiunge che, nell’eventualità di visitare la Linea Cadorna, sarebbe scontata la possibile collaborazione da parte di Alpini o volontari della Protezione Civile della Sezione; asserzione apprezzata e condivisa dal Presidente della Sezione Marco Magni, perché iniziative già collaudate.
  11. vFrancesco Motta, riprende e apprezza l’iniziativa del socio Vukmirovic e suggerisce di utilizzare questo materiale in apertura o chiusura del 90°.
  12. vRoberto Redaelli, in proposito alle Borse di Studio Ugo Merlini e in considerazione delle sparute richieste di candidature rilevate nel 2013 a livello sezionale, suggerisce al Presidente Sezionale Marco Magni di allargare le candidature e coinvolgere i ragazzi degli Istituti Scolastici indipendentemente che abbiano genitori o parenti Alpini; il Presidente Marco Magni, comunica che l’argomento è al vaglio in Sezione e probabilmente cambieranno i regolamenti.
  13. vGiuseppe Aldeghi interviene con apprezzamenti all’operato e alla funzionalità del Consiglio.

Non essendoci altri interventi espressivi, Il Presidente Onorario, ritiene che le proposte e i suggerimenti emersi nel corso dell’assemblea, meritino attenzione e come tali saranno messi all’ordine del giorno al prossimo consiglio. Ringrazia gli intervenuti e lascia debito spazio al Presidente Sezionale Marco Magni.

  • INTERVENTO DEL PRESIDENTE SEZIONALE MARCO MAGNI:

Ringrazia l’assemblea affermando di dare importanza alla sua presenza, in queste occasioni di incontro, che gli servono per imparare, raccogliere idee e consigli utili da trasmettere e attuare in ambito sezionale. Prende ad esempio le poche parole espresse dal socio GASPARE PEREGO, accostandole al ricordo di Don Carlo Gnocchi, nella semplice parola “baracca” si riassumo i valori propri dell’umiltà nei confronti della memoria di coloro che non sono tornati e di coloro che sono tornati nella decisione e convinzione di portare avanti i compiti nei confronti dell’Associazione e del proprio lavoro.

Riporta alla memoria l’Alpino, l’amico e compagno di lavoro Cesare Corbetta, e ringrazia pubblicamente la famiglia Corbetta anche per aver donato alla Protezione Civile della Sezione una tenda destinata a “posto medico”; si rende conto dei valori espressi e intende trasmetterli.

Riassume gli impegni della Sezione, fra i quali l’acquedotto al rifugio Cazzaniga Merli da completare entro il 5 dicembre 2014, pena la decadenza del contributo regionale; il completamente delle opere della Linea Cadorna consente l’accoglienza dei bambini e ragazzi, che possono anche pranzare al sacco al coperto in alcune gallerie; l’Alpino Ivan Piazza della commissione Cultura è a disposizione per informazioni.

Assicura che, per la borsa di Studio alla memoria Ugo Merlini, è in revisione il regolamento.

Il prossimo anno, si dovrà intervenire al rifacimento del tetto della Chiesetta del Morbegno al Pian delle Betulle e altri lavori di ristrutturazione interna e di impianto elettrico.

Invita la presenza alla cerimonia di apertura delle gare di sci a Barzio, molto sentita e attesa dagli organizzatori e dallo stesso Sindaco.

Ringrazia il Gruppo di Barzanò per la costante presenza nelle diverse manifestazioni, affermando che il Gruppo è molto apprezzato e indicato ad esempio a livello sezionale.

Propone l’impiego della raccolta storica effettuata dal socio Vukmirovic in ambito manifestazioni collegate al rifacimento del ponte storico di ROSSOSCH.

Afferma di aver incontrato per la prima volta il Presidente Nazionale FAVERO e di averne riconosciuta la concretezza e di aver l’impressione che sia Alpino di poche parole ma molti fatti.

Richiama e rileva la necessità di rileggere e adottare il comportamento come descritto nel Cerimoniale, perché troppe volte è stato costretto alla visione di comportamenti assolutamente sconcertanti.

Conclude con un caloroso saluto ai presenti, e all’encomiabile lavoro di squadra svolto dal Presidente Onorario, Capogruppo, Consiglieri e Alpini del Gruppo, augurando a tutti una giornata all’insegna dell’Alpinità.


Non essendovi altro e/o da argomentare, alle ore 11,50 il Presidente dichiara sciolta l’assemblea, delegando il Segretario alla stesura del verbale, alla apposizione delle firme e alla successiva archiviazione nel libro delle Assemblee Ordinarie, corredandolo dalle relazioni del Presidente, del Capogruppo e del Tesoriere.
Dispone inoltre invio di copia del verbale e delle relazioni morali del Presidente e del Capogruppo alla Segreteria Sezionale per dovuta fede al regolamento.

  1. v

Barzanò : 30 gennaio 2014

il Presidente Onorario : Antonio Scaccabarozzi________________________________________________

il Capogruppo             : Giancarlo Frigerio_____________________________________________________

il Segretario :               : Raffaele Colombo_____________________________________________________

Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Maggio 2015 09:16  

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°

Prossima Adunata

2017-treviso