Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home Manifestazioni Anniversari di Fondazione 13 settembre - festeggiamento ufficiale 90° di fondazione

13 settembre - festeggiamento ufficiale 90° di fondazione

E-mail Stampa

Si aspettava con trepidazione e un pizzico di ansia, il giorno dei festeggiamenti ufficiali del 90° anno di fondazione del nostro Gruppo; ci auguravamo che tutto si svolgesse nel migliore dei modi e sotto i migliori auspici, ma le condizioni atmosferiche, pur avendoci dato un barlume di speranza di primo mattino, hanno consentito solamente che l'ammassamento e l'incolonnamento alla Chiesa Parrocchiale, si svolgesse senza problemi; all' uscita, a funzione religiosa terminata, il tempo è stato impietoso e la pioggia ci ha accompagnato per il resto del tempo della manifestazione.

Ciò nonostante, preceduti dal Labaro della Sezione, dal Presidente, Marco Magni e dai Consiglieri della Sezione di Lecco, da numerosi Gagliardetti rappresentanti i Gruppi della Sezione, dalle massime Autorità cittadine, dai vertici del Comando dei Carabinieri di zona e dal graditissimo Ospite d' Onore Alpino ed ex Comandante dell'Arma dei Carabinieri, Generale Federici, un folto gruppo di Alpini di diversi Gruppi oltre che di Barzanò, compatti e composti e al passo segnato dalla banda della Sezione, hanno sfilato in corteo per le strade della cittadina, portandosi prima al Parco delle Rimembranze per la rituale deposizione di corone ai Caduti di tutte le Guerre, indi al Monumento all'Alpino.

Qui,si è rimarcato l'onore alla memoria a tutti i nostri Alpini che sono andati avanti, primi fra tutti i Fondatori, senza dei quali questa giornata del 90° festeggiamento ufficiale annuale del Gruppo, non avrebbe pototuto avere luogo.
Il corteo è poi ripreso per raggiungere il palazzetto Paolo VI, dove diversi e risoluti sono stati i discorsi dei graditissimi Ospiti, che ci hanno onorato della loro presenza e rimarcato con le loro parole, la necessità della presenza dei Gruppi Alpini in ambito cittadino, quali guide morali e indice di esempio per i giovani.

Pregevoli le parole del Generale Alpino Federici che con virile e sonora voce alpina, ha sottolineato che i Valori Alpini sono un ricco patrimonio morale per il quale abbiamo dei doveri: gli Alpini sono l'unico ponte attraverso il quale si possono e dobbiamo trasbordare, convogliare e divulgare alla popolazione questi valori alpini, perchè oggi piu' che mai, questa società ha assoluta necessità di valori. Questi nostri alti valori alpini sono l'eredità che, per dovere, dobbiamo impegnarci a destinare a tutta la popolazione, perchè sono indispensabili alla società per una sua crescita sana e corretta all'indice del rispetto di tutti e per tutto.
Esternazione che ha avuto un lungo applauso.

Al termine, agli Ospiti, a titolo di ringraziamento per la loro presenza, ai Senatori a vita Aldeghi Giuseppe, Perego Celeste, Perego Enrico, Cazzaniga Livio,Mapelli Giuseppe, del Gruppo di Barzanò, agli ex capigruppo Scaccabarozzi Antonio, Redaelli Roberto, in carica nei decenni precedenti e a Frigerio Giancarlo, capogruppo in carica, il Consiglio di Gruppo ha donato una targa ricordo, in riconoscimento al loro contributo alle migliorie della Baita e della opera da sempre prestata nella preparazione delle diverse manifestazioni.

Il pranzo sociale, ospiti i Gagliardetti, è stato il coronamento a chiusura della giornata.

Ulteriori notizie corredate da fotografie, kliccando sul seguente link:   http://www.casateonline.it/articolo.php?idd=91994&origine=1&t=Barzan%26ograve%3B%3A+la+pioggia+non+ferma+l%27entusiasmo+degli+Alpini+per+i+90+anni+di+fondazione.+Ospite+della+cerimonia+il+gen.Federici

Ultimo aggiornamento Mercoledì 23 Settembre 2015 06:09  

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°

Prossima Adunata

2017-treviso