Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home Manifestazioni Scuola e Istituzioni Studenti sulla Linea Cadorna, 2016

Studenti sulla Linea Cadorna, 2016

E-mail Stampa

Il 25 maggio 2016, si è ripetuta l'esperienza da parte degli alunni delle classi 3ª media, dell'Istituto Comprensivo di Barzanò, di una visita guidata alle fortificazioni in Alto Lario, della Linea difensiva Cadorna.

Gli alunni, accompagnati da alcuni insegnanti e da un gruppo di Alpini, hanno risalito con due pullman la strada costiera del lago di Lecco per arrivare a Corenno Plinio e a Colico.

L'alpino Ivan Piazza, promotore e coordinatore del restauro da parte dei Gruppi Alpini di Lecco, dei manufatti dell'antica linea difensiva Cadorna, era già venuto a Barzanò alcuni giorni prima, per una lezione introduttiva ai ragazzi su quello che avrebbero visitato. Si è reso poi disponibile a guidare personalmente gli alunni lungo i ripidi sentieri tra i boschi, sopra il Castello di Corenno Plinio, alla visita dei fortini e delle postazioni, di quella che doveva essere il baluardo settentrionale contro la paventata invasione dell'esercito degli Imperi Centrali attraverso la Svizzera e la Valtellina.

Il complesso difensivo alla Frontiera Nord, è una serie di opere ideate a partire dal 1871 dal Regno d'Italia per proteggere i propri confini settentrionali, ma il grosso dei manufatti vide la luce tra il 1916 e il 1917. Il sistema corre per 280 km, dal monte Dolent allo Stelvio, addensandosi a ridosso delle principali vie di comunicazione verso la Pianura Padana.
Il Monte Legnoncino, le cui opere difensive sono disposte dal lago sino alla vetta, è un punto strategico d'elezione per il controllo di questa zona. A questo scopo, immediatamente a ridosso del lago, il complesso trincerato al Sasso e ai Molinetti di Corenno è composto da una serie di postazioni per fucilieri e mitragliatrici, arroccate su un impervio sperone roccioso affacciato sul lago.
Notevoli sono le realizzazioni in pietra disposte a secco ed eccezionale è la posizione panoramica delle postazioni blindate a picco sul castello di Corenno.
Lo scopo tattico del complesso era controllare e battere col tiro delle armi la strada costiera Colico-Lecco e lo stesso lago.

imgp4728

Al rientro dalla visita alle postazioni fortificate, in due turni, previo ristoro organizzato dagli Alpini di Barzanò in riva al lago, per gli alunni la giornata è proseguita con la visita al Forte Montecchio Nord.

Il Forte Montecchio "Aldo Lusardi" di Colico, è un'opera fortificata trasformata in museo a partire dal 2009.
Posizionato strategicamente a controllo degli sbocchi delle valli che avrebbero permesso l'accesso alla Lombardia da parte di eventuali invasori, fu edificato tra il 1912 e il 1914, nell'ambito della Frontiera Nord. Il forte è dotato tra l'altro, di quattro potenti cannoni francesi Schneider che sono gli unici pezzi del genere in Italia, piazzati in installazioni girevoli ancora funzionanti.
Questi cannoni, sono stati usati a scopo bellico una sola volta, durante la lotta di liberazione dal nazifascismo: alcune cannonate vennero sparate nell'aprile 1945, contro l'autocolonna tedesca che scortava Mussolini e gli altri gerarchi fascisti, in fuga verso la Svizzera. 
Da allora i cannoni di Forte Montecchio, sebbene perfettamente funzionanti, sono rimasti fortunatamente inattivi.

È sempre una bella esperienza per i nostri ragazzi, visitare questi storici luoghi, purtroppo ancora poco conosciuti alla maggioranza dei cittadini, installazioni che difficilmente avrebbero occasione di vedere in altri tempi ed in altre circostanze. Per questo l'Associazione Alpini si fa da anni promotrice, presso le scuole del nostro territorio, di visite guidate a questi luoghi di memoria.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Settembre 2016 05:13  

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°

Prossima Adunata

2017-treviso