Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home L'Alpino Informa Le Iniziative Dalla Campagna di Russia per Natale

Dalla Campagna di Russia per Natale

E-mail Stampa

Arturo Morati, docente presso la scuola secondaria di primo grado a Barzan, collezionista e appassionato di storia, ha raccolto in un libro le corrispondenze dei soldati italiani impegnati nella Campagna di Russia e inviate ai familiari per gli auguri di Natale.

Soldati al limite dello stremo nel terribile inverno di quel paese, in situazioni che per spesso gli stessi protagonisti di quelle battaglie nascondevano ai loro familiari. Nelle lettere, il pi delle volte di poche righe, ringraziavano per l'affetto o i doni ricevuti e chiedevano continuamente rassicurazioni sulle condizioni di salute dei propri cari in patria, a centinaia di chilometri di distanza.
Sono le voci di alpini, fanti, artiglieri e bersaglieri, mandate alle loro famiglie lontane; voci che per buona parte andranno poi perse nel gelo della terribile ritirata dell'inverno 1942-43.

morati morati1

Nel volume dal titolo: "La tragedia dei soldati italiani in Russia. Le corrispondenze degli auguri di Natale" Morati cita don Carlo Gnocchi, ma anche Mario Rigoni Stern, Nuto Revelli e Peppino Prisco, personaggi divenuti celebri negli anni seguenti ma allora solo testimoni di quella disastrosa spedizione.

Il libro, edito da Tralerighe, in vendita anche presso la libreria Peregolibri di Barzan. Acquistandolo si contribuir a sostenere il Comitato Maria Letizia Verga.

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Luglio 2021 11:42  

Produzioni

Libro 85

Libro 90

Prossima Adunata

2017-treviso