Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home Storia del Gruppo C'era una volta il Coro Alpino

C'era una volta il Coro Alpino

E-mail Stampa

Le nostre feste Alpine erano caratterizzate dal fatto che a fine giornata, prima di ritornarcene a casa per toglierci di dosso il sudore e i "profumi" della cucina,  il gruppetto canterino si radunava attorno ad un tavolo e (perchè no !) ad  una brocca di quel rosso generoso, per oliare l'ugola riarsa; erano i momenti in cui si intonavano le vecchie, classiche e memorabili canzoni degli Alpini, alle quali partecipavano anche diversi nostri ospiti e, in una di queste occasioni, ci si è guardati in faccia azzardando un'idea: perchè non istituiamo un coro?

Con il beneplacito del Consiglio allora in carica, che avrebbe messo a disposizione la Baita per le opportune prove di canto e l'assicurazione del Maestro Germano Perego, che avrebbe garantito di trasformare un plotone di roche voci, simili a vecchi campanacci, in armoniosi suoni, nell'anno 1990, in seno al  nostro gruppo Alpini, si costituiva il Coro Alpino di Barzanò.   

Coro Alpini BarzanòIn capo a qualche anno, quel plotone di voci rauche e scordate, si era trasformato in un accettabile e decoroso Coro Alpino, animato di grande volontà e partecipazione; dietro invito, e a pro di manifestazioni indette da altri Gruppi Alpini, diverse uscite videro il Coro Alpino esibirsi, raccogliendo consensi e suggerimenti.

Il desiderio di migliorare complessivamente la qualità, rendeva necessario dei mutamenti: la guida di un nuovo Maestro e la necessità di scremare alcune voci dei componenti, non perfettamente all'altezza della difficoltà dei nuovi obiettivi previsti, inevitabilmente portava alla riduzione del numero dei coristi.

Nonostante il proselitismo, la mancanza di nuovi elementi, indispensabili a coprire il vuoto venutosi a creare, sommata alla assunzione di diversi impegni, da parte di alcuni coristi, portavano alla decisione di interrompere, a malincuore, l'attività e, in Assemblea straordinaria del 25 gennaio 2001, 19 presenti dei 25 componenti aventi dititto di voto, 16 coristi, a maggioranza, approvavano lo scioglimento del  Coro alpino di Barzanò, che ancora oggi è ricordato dai cittadini e, con rimpianto, dai coristi di allora.

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Marzo 2016 08:15  

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°

Prossima Adunata

2017-treviso