Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home L'Alpino Informa
L'Alpino Informa

L'Alpino Carlo Besana e il fratello Guerino

E-mail Stampa

Nel 75° anniversario della loro morte

I giorni di metà ottobre del 1944, vedevano il sacrificio di Guerino e Carletto Besana, partigiani Barzanesi. Il primo ucciso in un agguato dai nazifascisti nella valle del torrente Troggia, sotto la bocca di Biandino, e l’altro fucilato pochi giorni dopo, davanti al muro del cimitero di Introbio in Valsassina.

fratelli

Ai piedi del nostro monumento, scolpito dall’Alpino Luigi Arrigoni nel Parco delle Rimembranze di Barzanò, nel 60° anniversario della Liberazione venne posta una targa che ricorda i due fratelli. Oltre alla foto dei due partigiani morti per la Libertà, racconta in breve la storia del loro martirio.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Ottobre 2019 10:59 Leggi tutto...
 

Altopiano di Asiago: Cengio e Ortrigara

E-mail Stampa

Il 20 e il 21 luglio 2019, il Gruppo Alpini e la sezione C.A.I. di Barzanò hanno organizzato un'escursione-pellegrinaggio al monte Cengio, al Sacrario di Asiago e al monte Ortigara. Come già negli anni precedenti, l'escursione non è stata soltanto un'occasione di divertimento e di piacere conviviale, ma un'esperienza di ricordo e conoscenza, su montagne che sono state testimoni di vicende storiche ed umane da non dimenticare.
Mai come quest'anno il viaggio è stato particolarmente emozionante, qui intorno all'Altopiano di Asiago, dove durante la Grande Guerra si sono svolte alcune tra le più sanguinose battaglie.

asiago01Si parte molto prima dell'alba da Barzanò per Cogollo del Cengio, dove incontriamo le due informatissime e appassionate guide che ci accompagneranno su questi luoghi.

Si sale al monte Cengio, l’insormontabile bastione dei Granatieri di Sardegna. Una fortezza naturale elevata su strapiombi verticali di centinaia di metri sopra la Val d’Astico, dapprima in parte perduta, poi riconquistata e infine difesa sino allo sfinimento da alcuni dei migliori reparti dell’esercito italiano. Tra i suoi precipizi, dentro le gallerie scavate nella roccia, partendo da arroccamenti di baracche costruite sui margini di veri e propri burroni, italiani e austro-ungarici si daranno battaglia senza sosta. Il famoso "salto dei Granatieri" ne è la testimonianza, dove gli italiani si difesero fino all'ultimo a colpi di baionetta ed infine, avvinghiandosi ai corpi dei nemici li trascinavano nell'abisso.

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Agosto 2019 14:42 Leggi tutto...
 

Assemblea annuale dei soci 2019

E-mail Stampa

Domenica 20 gennaio si è svolta presso la nostra baita l'Assemblea annuale del Gruppo Alpini di Barzanò con l'elezione del nuovo Consiglio di Gruppo e del Capogruppo. La riunione, momento d'incontro per tutti i soci, ha avuto lo scopo di tracciare un bilancio delle intense attività svolte nell'anno appena trascorso e di porre le basi per iniziare insieme il percorso di un nuovo anno sociale.
L'incontro era stata preceduto dalla numerosa presenza degli Alpini alla S. Messa in memoria di coloro che sono andati avanti, cerimonia celebrata presso la Chiesa Parrocchiale di Barzanò la sera del sabato, con il vibrante accompagnamento della corale Lorenzo Perosi che ha eseguito, tra l'altro, alcuni brani dal repertorio alpino.

ass2019b ass2019a
Ultimo aggiornamento Mercoledì 10 Luglio 2019 12:37 Leggi tutto...
 

Calendario attività 2019

E-mail Stampa


Riportiamo qui di seguito il calendario delle iniziative previste per l'anno 2019

  • 19 gennaio: Ore 18.00, Messa vespertina commemorativa a suffragio degli Alpini e amici "andati avanti", con la partecipazione della Corale L. Perosi
  • 20 gennaio: Ore 09,30, Assemblea Annuale, presso la Baita Alpina. Segue il Pranzo Sociale presso ristorante Simposio di Inverigo

  • 23 e 30 marzo: Cassoeulate "junior" il 23 e "senior" il 30 in baita

  • 13 aprile: Concerto di Pasqua del Coro Grigna e consegna borsa di studio Corrado Pedroni A.M.

  • 10, 11, 12 maggio: Adunata Nazionale Milano

  • 13 maggio: Alunni in baita. Invito ai ragazzi delle classi quinte della scuola primaria di Barzanò

  • 1 giugno: Uscita con gli alunni terza media presso Linea Cadorna - Forte Montecchio

  • 30 giugno: Raduno sezionale presso il rifugio Cazzaniga Merlini ai piani di Artavaggio

  • 6, 7, 8 - 13, 14, 15 luglio: 39ª Festa Alpina e Festa di fine anno C.D.D.

  • 20, 21 luglio: Escursione Alpini/CAI Barzanò (Cengio, Asiago e Monte Ortigara)

  • 31 agoso - 1 settembre: Raduno sezionale presso chiesina Btg. Morbegno al Pian delle Betulle

  • 6 ottobre: Processione con la Madonna del Rosario

  • 13 ottobre: Raduno 2° Raggruppamento a Piacenza

  • 27 ottobre: Burollata in Piazza Mercato

  • 4 novembre: Manifestazione per la celebrazione della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

  • 12 dicembre: Benedizione natalizia della baita, con trippa in compagnia

  • 14 dicembre: Concerto di Natale della Banda Sezionale e Consegna borse di studio Ugo Merlini A.M.

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Ottobre 2019 15:06
 

7 Gennaio Festa del Tricolore

E-mail Stampa

Ufficialmente la festa nasce con la legge numero 671 del 31 dicembre 1996, ma la bandiera italiana può vantare però una storia ben più lunga, risalente addirittura al 1797.
Al Quirinale, ogni anno, per questa ricorrenza, avviene il cambio della Guardia d’onore in forma solenne, la sfilata del Reggimento Corazzieri in uniforme di gala e della Fanfara del IV Reggimento Carabinieri a cavallo. Si tratta di un rito che si ripete, oltre che per il 7 gennaio, solo il 2 giugno, Festa della Repubblica, e il 4 novembre, per la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.

tricolore alpini

La bandiera non è solo un simbolo, ma è anche uno dei principi fondamentali della Costituzione. 
Il Tricolore, infatti, è inserito tra i primi dodici articoli della Costituzione, che hanno il compito di esprimere lo spirito della Carta Costituente stessa e così, leggiamo che “la bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni”. Colori e forme che non sono casuali, ma vengono dal periodo risorgimentale, in cui l’Italia affonda le sue radici come Stato e come Nazione.

Ultimo aggiornamento Giovedì 06 Giugno 2019 17:38 Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 6

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°

Prossima Adunata

2017-treviso